Pitigliano

Pitigliano

Pitigliano è un favoloso borgo tufaceo della Maremma grossetana, così bello e particolare da essere insignito nel club dei Borghi più belli d’Italia. Scavata nella roccia vulcanica, la bella Pitigliano fin dal primo sguardo rapisce per la sua eleganza e raffinatezza. La città è nota anche con il nome di piccola Gerusalemme in virtù del suo intenso rapporto con la comunità ebraica che per anni a popolato il ghetto.

Pitigliano ha origini etrusche, come testimoniano gli innumerevoli siti archeologici  sparsi nel suo territorio, fra cui spiccano le vie Cave di Pitigliano, vere unicità di quest’area, antiche ed enigmatiche strade scavate nella roccia, che si diramano in più sentieri che mettono in comunicazione tutta l’area di Pitigliano con quella delle due città del tufo Sovana e Sorano.

All’interno del centro storico di Pitigliano si trovano numerosi monumenti, chiese e musei che esprimono tutta la bellezza storica di questo borgo. Il simbolo per eccellenza della città è la fortezza Orsini, un’antica residenza della nobile casata che per secoli ha regnato su Pitigliano. La struttura si presenta come un maestoso palazzo fortificato, costruito dagli Aldobrandeschi e poi ampliato successivamente, dagli Orsini nel ‘400 e trasformato nel ‘500 su progetto di Antonio di Sangallo il Giovane secondo i canoni dello stile rinascimentale. Attualmente la fortezza ospita diverse mostre: il museo d’Arte Sacra Diocesana, il museo Civico Archeologico e la collezione di palazzo Orsini, che uniti alla biblioteca e all’archivio storico, rappresentano il complesso museale pitiglianese. Poco distante dal palazzo sulla piazza centrale di Pitigliano si trova l’acquedotto Mediceo. Un imponente struttura realizzata dalla famiglia dei Medici di Firenze tra il 1636 e il 1639. Un’opera ingegneristica eccezionale di rara suggestione.

Proseguendo nel centro storico composto da decine di vicoli, viuzze e piazzette troviamo l’antico ghetto ebraico. La città è infatti ribattezzata anche Piccola Gerusalemme e si è contraddistinta nei secoli per la sua ospitalità nei confronti della comunità ebraica. Fin dal 1500 Pitigliano guidato dagli Orsini ha accolto ebrei provenienti da tutta Italia e con l’avvento della famiglia dei Medici nacque il ghetto. Questa comunità ebbe un ruolo cruciale nello sviluppo economico di Pitigliano, ma allo stesso tempo fu fonte di conflitto e discussione per molti dei regnanti locali.  Un dato storico importante da ricordare è la battaglia contro le truppe francesi nel 1799, che ha visto scendere in battaglia insieme, per la prima volta nella storia, ebrei e cristiani che riuscirono ad impedire il sacco del ghetto. Nel 1800 si consacra ufficialmente il legame tra Pitigliano e la comunità ebraica. La città è passata alla storia per aver difeso gli abitanti del ghetto durante il periodo delle leggi razziali. Molte vite sono state salvate da morte certa grazie al coraggio della popolazione di Pitigliano che difeso molti ebrei dai rastrellamenti e dalla deportazione. L’influenza della comunità ebraica sul paese rivive grazie all’associazione La Piccola Gerusalemme
ed è possibile visitare oggi monumenti ebraici come la Sinagoga, il forno degli azzimi, il bagno rituale e il museo ebraico. Inoltre presso la Cantina Cooperativa di Pitigliano, si produce vino kosher, fuori dal centro abitato sorge anche il cimitero ebraico.
Tra gli altri edifici importanti che si trovano nel centro storico vanno ricordate due chiese. La prima è la Cattedrale SS Pietro e Paolo che si trova nel cuore del borgo cittadino, nella piazza dedicata a Papa Gregorio VII. L’altra chiesa è quella di Santa Maria o di San Rocco probabilmente la più antica chiesa di Pitigliano.
Da non perdere è la veduta panoramica del centro storico cittadino dal belvedere della Madonna delle Grazie, arrivando a Pitigliano dalla S.S. Maremmana 74. Chi passa da qui non può far altro che fermarsi e scattare una foto. Altro punto panoramico molto bello per ammirare il centro storico è la terrazza di San Michele che si trova all’interno del paese andando verso la parte nuova. 
Pitigliano è molto famoso anche per i suoi prodotti tipici quali il vino, l’olio e i dolci (“lo sfratto ebraico” su tutti). Questi prodotti si possono assaggiare nei numerosi locali quali ristoranti e enoteche presenti in paese e vengono esaltati dagli eventi che riempiono il calendario.
Tra i più importanti segnaliamo: la Torciata di San Giuseppe (19 marzo), Calici di Stelle (10 agosto), Settembre di Vino (primo fine settimana di settembre) e Santi Vinai (secondo week end di novembre).

Galleria fotografica Pitigliano

Task already exist for this element.
Write your message in the existing thread.
Here, we opened it for you.
General
Reset
Reset
Share Page Link :

    Commenting enabled

    General TaskCancel
    ×
    General Tasks are meant for requests that are not about a specific part of the page. To create a specific request, close this box and click the plus icon on the right to choose any part of the page.
    For more generic requests, go ahead and send your message.
    WP Feedback

    Dive straight into the feedback!
    Login below and you can start commenting using your own user instantly