Flora LAGO DI BOLSENA

La flora del Lago di Bolsena

Il lago di Bolsena è tra i più estesi bacini d’Italia e presenta una forma ellittica con un perimetro di circa  43 km. Si è formato oltre 300.000 anni fa a seguito di un’intensa attività sismica del complesso vulcanico del Vulsinio. Le acque del lago sono alimentate principalmente dalle piogge, per una quota minore da modeste sorgenti e dai piccoli fossi compresi all’interno del bacino imbrifero.

Sulle sponde la vegetazione naturale è dominata da boschi di querce che nelle quote più alte si alternano ai castagni, ampie coltivazioni di vite e olivo. Le rive del lago sono principalmente costituite da piante con radici sommerse e da fitti canneti. Il particolare microclima favorisce una rigogliosa vegetazione, in particolare sull’isola Bisentina e sull’isola Martana, consentendo la crescita di piante come platani, eucalipti, ippocastani, magnolie, cedri e palme di importazione seicentesca. Sono poi frequentissimi i pioppi, i salici, gli ontani e i frassini.

Nelle acque le specie più comuni di alghe sono quelle di colore grigio verde, appartenenti al genere Chara; per la notevole consistenza delle sue colonie il lago di Bolsena è stato definito “lago a caracee”.

Galleria fotografica flora Lago di Bolsena

INFORMAZIONI UTILI